Read Le voci del bosco by Mauro Corona Online

le-voci-del-bosco

"Le pagine di questo libro non contengono un trattato di botanica e nemmeno parole di assoluta verità. Ciò che in esse vi si potrà leggere sono 'verità personali' suscitate da riflessioni indotte da oltre quarant'anni di vita nei boschi e dialoghi con le piante. Durante questo lungo tempo ho capito che tutto, in natura, ha un proprio carattere, una personalità, un linguagg"Le pagine di questo libro non contengono un trattato di botanica e nemmeno parole di assoluta verità. Ciò che in esse vi si potrà leggere sono 'verità personali' suscitate da riflessioni indotte da oltre quarant'anni di vita nei boschi e dialoghi con le piante. Durante questo lungo tempo ho capito che tutto, in natura, ha un proprio carattere, una personalità, un linguaggio, un destino. Osservando e ascoltando con attenzione il creato, è possibile udire la sua voce..."...

Title : Le voci del bosco
Author :
Rating :
ISBN : 9788887881066
Format Type : Paperback
Number of Pages : 152 Pages
Status : Available For Download
Last checked : 21 Minutes ago!

Le voci del bosco Reviews

  • S©aP
    2019-02-03 08:43

    Lettura fin troppo agile. Non si solleva dall'immagine che l'autore dà di sé, nelle apparizioni televisive. Si parla di alberi, legno, bosco e non solo. Lo si fa con una scontrosità studiata, a mio avviso; ammiccante; lontana dal pudore roccioso, genuino, che ben conosce chi frequenta gente di montagna. Il punto di vista originale è valore, nel bene o nel male, perché oramai raro; poco diffuso. Ma qui genera curiosità... chic. Qualche spunto notevole, pur presente, non è sufficiente ad allontanare il sospetto di un... filone sfruttato bene.

  • Francesco Ranieri
    2019-01-18 17:03

    Amo immensamente la natura, e mi piace ammirare il silenzio degli alberi, o il sussurro del vento quando fa suonare le fronde. I boschi parlano davvero, raccontano le loro storie, manifestano le loro personalità agli occhi di uno straordinario visionario come Corona. Libro che riempie il cuore e commuove. Uno dei racconti più belli che abbia mai letto

  • nici
    2019-01-29 13:46

    Il bosco è vivo.

  • Christian, Kelanth, Scala
    2019-01-27 14:02

    Le voci del bosco è un libro dello scrittore, scultore, alpinista friulano Mauro Corona, pubblicato nel 1998 per le edizioni Biblioteca dell'immagine, ha già avuto venti ristampe. Per quest'opera l'autore ha vinto il Premio letterario Nazionale Carnia nel 1998 e il Premio Letterario Nazionale Majella nel 2002. Il libro è anche illustrato dall'autore.Questo è il mio terzo libro di Corona, avevo letto “La fine del mondo storto” nel 2010, stroncandolo in maniera assoluta e completa. Avevo così deciso di chiudere con quest'autore e andare davanti, poi mi sono rimangiato la parola un giorno che ero in montagna e non avendo niente da leggere ed essendo le librerie del luogo piene dei romanzi dell’autore ho deciso di prendere “Il volo della martora”, e devo dire che mi è piaciuto davvero molto; a questo punto attingo dai suoi libri per le mie letture in vetta e questo è il mio terzo romanzo.La trama è molto semplice: attraverso i ricordi e gli insegnamenti del nonno boscaiolo e dei vecchi amici, il protagonista esamina gli alberi della sua terra ci illustra che come noi persone anche gli alberi hanno ognuno la propria personalità. Abete, acero, maggiociondolo, l'autore parla degli alberi e con gli alberi. La sua esperienza di artigiano prima e di scultore in seguito gli dà modo di comprendere ognuno di loro tra aneddoti e leggende svelandone i pregi e difetti, che assumono personalità proprie.Devo dire che Corona, anche senza uno stile impeccabile e con un semplicissimo ritmo di scrittura, coinvolge il lettore restituendo i colori e gli odori del bosco, si percepisce fino in fondo che l’autore è un profondo conoscitore della natura ma anche dell’animo umano. Non bisogna tralasciare la raccolta di disegni dell’autore, dove traspare il suo essere scultore oltre che amante dei boschi e della natura.Pagine piacevoli da leggersi camminando per i sentieri dei boschi.http://kelanthsblog.blogspot.it/

  • Carlo
    2019-01-26 10:05

    Un lettore veloce potrebbe bruciare questo esile libretto, caratteri grandi e molte illustrazioni, in circa un’oretta. Ma sarebbe un approccio sbagliato: questa è una storia di montagna e va affrontata con il passo lento e sicuro del montanaro. Solo così si apprezza appieno la lunga camminata in cui l’autore ci guida a scoprire le anime multiformi degli alberi che vivono nei suoi boschi (più un ospite gradito). Sono affascinanti i brani con cui lo scrittore racconta il rapporto suo e della sua gente con le piante e la materia prima che forniscono, come pure le considerazioni sulla lavorazione e l’utilizzo dei diversi tipi di legno. Corona ci restituisce i colori e gli odori del bosco nel corso delle stagioni e dal ruolo degli alberi ne deduce il loro ‘carattere’: forse qui si trova l’unico punto debole del libro. L’idea di un parallelismo con i tipi umani è curiosa ed interessante, ma qua e là si inciampa in un eccesso di antropomorfismo un po’ fine a se stesso e con un involontario sapore disneyano. E’ comunque un difetto marginale che non toglie il piacere della lettura di pagine che possono piacere ai grandi e ai piccini.

  • Evi *
    2019-01-31 09:53

    Una lettura deliziosa come sempre sa offrirci quello stupendo affabulatore che è Mauro Corona.Qui ci racconta la vita del bosco e degli alberi suoi abitanti e la scrittura è così giusta che mentre si legge ci si trova a passeggiare nel bosco, si vedono gli alberi che svettano davanti a noi, si odono le loro voci si aspirano i profumi delle loro essenze.Corona, quale profondo conoscitore della natura ma anche dell’animo umano, propone un lucido paragone tra le varie specie di alberi e i differenti tipi umani: l’eleganza della betulla che non cade mai nella superbia, la saggezza millenaria dell’olivo, la pochezza del pioppo che si riscatta solo alla sua morte quando, trasformato in fogli di carta, rivive nelle mille parole che essi nascondono.Non meno degno di attenzione è la raccolta di disegni dell’autore, disegni precisi puntuali nella loro terminologia e nelle loro proporzioni. Un amore immenso, un grande rispetto per il mondo, misto anche ad una sottile ironia che Corona con le sue bellissime pagine ci trasmette.

  • Francesca
    2019-01-24 12:48

    "Gli ertani sono gente tosta. [...] Hanno grande stabilità poiché anche loro, come gli alberi, sono nati sul ripido, e per stare in piedi su un terreno simile occorre molto equilibrio." M. CoronaCorona mi irrita. Non vi so spiegare il perché esatto, ma devo premetterlo giacché questo sentimento viscerale e immediato che provo nei suoi riguardi ha compromesso la lettura e la mia valutazione. Premesso questo, devo dire che il libro mi è piaciuto. La narrazione è asciugata nell'aspetto come l'autore, ma "concreta" e ricca di sostanza. Le immagini e le associazioni usate sono immediate ed efficaci. Alcuni concetti vengono riproposti, ma solo perché percepiti come fondamentali. In quei concetti c'è l'essenza stessa dell'uomo-autore. Le riflessioni suggerite dall'ascolto attento e protratto delle "voci del bosco" sono interessanti: mettono a disposizione un'esperienza, in parte, andata perduta. Corona parla di ciò che realmente conosce e riesce a raccontarcelo in maniera efficace.

  • Charlie
    2019-01-23 14:00

    Prima lettura di Corona. Devo essere onesto, l'ho approcciato “nero”, ossia mi stava antipatico e non tolleravo un personaggio che mi pareva costruito a tavolino. Probabilmente si trova di meglio negli altri suoi libri, questo è davvero una lettura veloce e simpatica ma certo non esistenziale.Mi ha fatto ricredere però su Corona, che credo sia un personaggio semplice e schietto, forse travolto dal successo le sue “uscite” non sono sempre vincenti ma non credo ci sia malafede.Parlando del libro, racconta degli alberi del bosco in modo un po’ fanciullesco, però ben scritto ed interessante, ti fa venire voglia di andare nel bosco a cercare gli alberi di cui parla.Un simpatico inizio, un bel regalo per una persona vicina, un’idea per una lettura facile ma non banale.

  • Clara Mazzi
    2019-01-27 16:58

    Secondo e ultimo libro di Corona. Carino e intelligente, con dei paragoni tra alberi e uomini interessanti e anche di una certa profondità, ma un po' ripetitivo, poco incisivo. In alcuni momenti mi sembrava di aver già letto qualcosa nel suo "Il volo della martora", in altre mi sono leggermente annoiata. Scorre, ma si fissa poco. A Corona, che senza dubbio ha il suo spessore, manca comunque il respiro del grande autore e la sua sincerità e spontaneità che bene colmano la sua formazione frammentaria e originale come la sua personalità, sono gradevoli ma alla lunga non durano.

  • Kua
    2019-01-26 17:01

    Piccolo libricino che descrive il carattere degli alberi dei boschi di Erto, e le particolarità del loro legno, spesso facendo un divertente parallelo con il carattere delle persone. Un libro interessante (ho scoperto ad esempio che mi devo procurare una libreria di cirmolo, legno inattaccabile dai tarli e che preserva dal tempo la carta dei libri) e scritto con un evidente amore per questi alberi. Devo ammettere di non essere rimasta molto coinvolta dallo stile di scrittura, anche se il tema degli alberi e la loro storia mi hanno sempre affascinato.

  • Lella52
    2019-02-02 10:02

    Mi è piaciuto molto nella prima metà: scrittura poetica, chiara e levigata. Le descrizioni del bosco e della natura mi hanno trasportato d’incanto nei luoghi di montagna che amo: ho immaginato ad occhi aperti le sensazioni, i suoni e le immagini che Corona ha trasferito nel libro. Confesso che nella seconda parte mi ha un po’ deluso perché, in un certo qual modo, ha perso parte della magia che permeava le pagine precedenti.

  • Chiara Zucconi
    2019-01-20 13:52

    peccato non conoscere tutti gli alberi che si incontrano in questo messaggio (perché non è un romanzo per me) ma dalle descrizioni posso dire di conoscere tutte le "specie" umane a loro associate. istruttivo.

  • Mauro Bonino
    2019-02-13 15:05

    bello

  • Cristi
    2019-01-23 10:47

    not the average book with an unusual subject