Read La colpa di Dre by C.K. Harp Online

la-colpa-di-dre

La solitudine sembra, per Dre Walker, l’unico universo nel quale vivere dopo la fuga da Alberta.Partito tre anni prima, lasciando una vita ormai alla deriva, è approdato alla Neverland Press con l’unico scopo di dimenticare, lasciando al weekend il compito di ottenebrare i ricordi con sesso e alcool.Ma questa calma apparente viene spezzata di colpo da un misterioso stalkerLa solitudine sembra, per Dre Walker, l’unico universo nel quale vivere dopo la fuga da Alberta.Partito tre anni prima, lasciando una vita ormai alla deriva, è approdato alla Neverland Press con l’unico scopo di dimenticare, lasciando al weekend il compito di ottenebrare i ricordi con sesso e alcool.Ma questa calma apparente viene spezzata di colpo da un misterioso stalker che si nasconde dietro un susseguirsi di strani messaggi e manoscritti insensati. Cercare aiuto, per Dre, significa affidare la propria vita a qualcuno ancora una volta e non è pronto.Eppure il detective Clancy Sower, irrompendo nella sua esistenza ancora prima che Dre ne abbia bisogno, sembra conoscerlo meglio di chiunque altro, proteggendolo come mai si sarebbe aspettato. Forse troppo? Chi è lo stalker della rosa nera, e come fa a conoscere ogni movimento di Dre con assoluta certezza?...

Title : La colpa di Dre
Author :
Rating :
ISBN : 9788893121415
Format Type : ebook
Number of Pages : 176 Pages
Status : Available For Download
Last checked : 21 Minutes ago!

La colpa di Dre Reviews

  • ReginLaRadiosa
    2018-12-13 08:28

    Dre Walker è un ragazzo felice e apparentemente appagato dalla sua vita: ha un lavoro stimolante alla Neverland Press, una casa, un simpatico vicino e il suo adorabile cane come migliore amico.La solitudine però lo tormenta. Dre è gay ma non ama ostentarlo, non ama comunicarlo anche per timore delle possibili ripercussioni tra i suoi colleghi ed è così che una sera, stanco di tutto e bisognoso di sfogare la propria tensione sessuale, decide di andare all’Oberjack, un bar gay poco distante dal centro città.Oddio, lui diverso ci si era sempre sentito. In primis perché aveva preso la stessa carnagione di sua madre, mentre Rachel aveva la pelle dorata tipica dei figli di coppie “miste”, e poi perché era gay. E aveva trascorso tutta l’adolescenza a nascondersi, non per un’effettiva minaccia, ma per vergogna.Dre si vergognava di ciò che era, lo aveva sempre fatto. Non che non adorasse essere omosessuale o scopare con i più begli uomini su piazza, ma vivveva come un disagio il doverlo esternare, dando di fatto ragione a quei finti moderni che affermavano il detto “Sei gay? Ehi, ragazzo, a me sta bene, basta che non lo ostenti per strada”.Mettendo da parte i suoi timori, si lascia avvolgere dall’atmosfera del locale e incontra il bellissimo “cowboy” Clancy.Dopo un incontro passionale e molto coinvolgente, i due uomini si separano e per Dre sembrerebbe tornare tutto alla normalità se non che si accorge di ricevere strani messaggi minatori e manoscritti con riferimenti espliciti a violenze, sevizie e torture di ogni tipo.Quando Dre si rende conto che dietro questi gesti potrebbe esserci molto di più di qualche stupido scherzo, decide di andare alla polizia e lì rivede il detective Clancy Sower, il sexy cowboy dell’Oberjack.Alle prese con un detective iperprotettivo e uno stalker quanto mai determinato a rovinargli la vita, Dre rischierà il tutto per tutto e scoprirà nel peggiore dei modi la sua “colpa”.E’ il primo libro che leggo di C.K. Harp e ne sono rimasta piacevolmente colpita.Dre e Clancy hanno una chimica enorme: emettono scintille appena si incrociano e il lettore stesso avverte questa passione latente a ogni loro incontro.La storia mi ha colpita e conquistata. L’autrice è riuscita a mantenere la tensione fino al sorprendente colpo di scena finale; da amante dei romanzi thriller ero sicura di aver capito chi fosse l’antagonista principale e invece la Harp è riuscita a sconvolgermi.Ho molto apprezzato come abbia caratterizzato il complesso personaggio di Dre, i suoi timori, la paura che ti chiude la gola e ti fa dubitare che dietro ogni angolo buio si nasconda qualcuno pronto ad attaccarti. La situazione di Dre è un problema molto grave e, seppur non sia mai stata fortunamentamente coinvolta in un caso simile, penso che l’autrice sia riuscita a rendere alla perfezione anche il sospetto che ti logora nel profondo giorno dopo giorno.Clancy, invece, è un personaggio così pieno di vita, forte e innamorato da non averne avuto abbastanza: più Clancy per tutte! (Soprattutto più Clancy&Dre!)Il suo senso di frustrazione e impotenza è risultato comprensibile e allo stesso tempo avvertivo il suo stesso bisogno di vivere una vita priva di paure che imprigionano e distruggono.L’unico neo penso sia stato il finale: anche se ci sarà un seguito avrei preferito una sorta di conclusione o un piccolo epilogo piuttosto che un taglio così netto. Ciò non toglie che stia scalpitando per il bisogno di leggere ancora e ancora su Dre e Clancy!Con uno stile diretto, privo di fronzoli e una narrazione in terza persona, “La colpa di Dre” è un romanzo accattivante e coinvolgente che consiglio a tutte le amanti del genere mm e soprattutto di coloro che amano anche un tocco di thriller a rendere il tutto più “speziato”!E ricordatevi.. PIU’ CLANCY PER TUTTE!

  • Rita87
    2018-12-14 08:30

    Cosa dire di questo libro?L'unica cosa che posso dire è che è davvero un libro Fantastico, letteralmente.. il prologo lascia senza fiato, e continuando nella lettura si riesce a percepire tutto, un personaggio Dre, che rilascia in ogni cosa che dice un sarcasmo fuori dal normale, che risulta però vero, un personaggio fuori dagli schemi classici, che riesce ad entrare nelle corde del lettore perché ti porta a pensare che sia vero, così vero da sembrare di averlo lì al tuo fianco mentre leggi. Nel personaggio di Dre ho amato il suo non essere il classico stereotipo protagonista di un libro, ho adorato il suo essere come il cappellaio matto, pieno di pippe mentali e grondante di paura allo stato puro, ma soprattutto il suo dire tutto ciò che gli passa per la testa, che rilascia una veridicità del personaggio incredibile. Non troviamo il classico macho man che non ha paura di nulla, troviamo il macho che ha paura è che ammette di averla. A Dre c'è la controparte, Clancy sexy detective che saprà rapirci il cuore con il suo essere protettivo e a volte asfissiante, ma che saprà vedere al di là della lingua velenosa di Dre, e carpirne le paure, così da essergli si vicino ma anche a fargli capire che nulla potrà allontanarlo da lui, nemmeno uno psicopatico che ha preso di mira Dre.Perché è questa la trama di questo libro fantastico, abbiamo Dre editor in una casa editrice che si ritrova a ricevere bigliettini da parte di uno stalker, che piano piano gli fa capire che quello che credeva uno scherzo non è così ma è un qualcosa che va al di là della sua più fervida immaginazione.Un libro eccezionale che riesce ad emozionare e a far analizzate il tutto per cercare di capire chi sia questo pazzo, avevo in mente dei nomi, devo dire di aver sbagliato su tutta la linea! Sappiate che questo libro al di fuori dagli schemi riesce a catturare! Lo consiglio vivamente, questo scrittore ha una capacità incredibile e in La colpa di Dre, riesce ancora una volta a lasciarmi letteralmente senza fiato per la sua capacità, un libro perfetto! Complimenti! Consiglio la lettura

  • Anita Bianchi
    2018-11-15 06:29

    http://bianchianita1971.blogspot.it/2...Questa volta credo di andare controcorrente ma devo dirvi che questo romanzo non mi ha convinta del tutto, e vi spiego il perchè. Innanzitutto Dre: capisco che si ponga tanti problemi, capisco che abbia un carattere difficile e che sia un solitario, ma a volte ho trovato veramente eccessive le sue mille paranoie (e non parlo di quelle riguardanti lo stalker). Per qunto riguarda Clancy, è un personaggio che ho amato sicuramente di più, ma sul quale avrei voluto avere più elementi di giudizio, per non parlare di maggiori informazioni e chiarimenti sul suo ex e sulla sua strana scomparsa (anche se tutto ciò potrebbe essere materiale per un sequel...).La parte mistery è molto ben articolata: non mi aspettavo assolutamente il colpo di scena finale e ho apprezzato moltissimo la svolta presa dalla storia. Devo dire però che, anche in questo caso, ci sono delle situazioni che non mi hanno convinta del tutto ma delle quali non posso parlarvi perchè sarebbero degli enormi spoiler. Ma ciò che veramente ha fatto si che questo romanzo mi abbia lasciato una sensazione dolorosa è stata la fine del povero B (e anche qui non posso dirvi altro per ovvi motivi).Tutto sommato una lettura che consiglio agli amanti del giallo e a chi cerca una storia diversa da quelle che siamo abituati a leggere.

  • Elyxyz
    2018-11-24 04:22

    Ad essere sincera, i due precedenti romanzi di questa autrice mi sono piaciuti di più.Anche questo ha dei buoni elementi, è un buon thriller dalle tinte macabre, con un pazzo maniaco pronto a tutto pur di perseguire il suo sadico proposito… E tiene incollati per vedere chi è il colpevole e cosa succederà… Ma non sono riuscita ad entrare in sintonia con Dre. Mi dispiace, ma se il protagonista ti fa venir voglia di prenderlo a ceffoni, difficilmente parteggi per lui. Certo, Dre non ha colpe e non merita di soffrire, ma mi ha fatto ricordare il titolo del libro “Troppo stupido per vivere”, dove il personaggio principale non voleva finire come quelle protagoniste dei romanzetti che si buttano di petto contro il pericolo, che ignorano i saggi consigli, che vanno incontro al maniaco di turno con una spazzola come arma… Per quanto mi riguarda, Dre ha il buonsenso di una capra. E d’accordo i turbamenti, i ripensamenti, i dubbi, le manie… ma ha un carattere difficile. Punto. Ovviamente, questo è il mio parere personale, a volte ci sono le antipatie ‘a pelle’ sia nel mondo reale che con quello di carta, no? Magari a qualcuno Dre sta simpatico proprio per l’animo tormentato.Per questo, Santo Clancy ha tutta la mia stima. L’amore è amore e non discuto, quindi si cucca Dre, contento lui. Il nostro poliziotto mi ha conquistata e come personaggio l’ho adorato.La mia conclusione? Leggete questo libro se cercate un buon giallo, e fatevi un’idea tutta vostra su Dre.

  • Lia
    2018-12-14 10:13

    E sono giunta alla conclusione di questa lettura. Una bella lettura che merita era come guardare una puntata di Castel (visto che ci sono stati riferimenti a questa serie)Dre che è un ragazzo con parecchi problemi quindi all'inizio non da peso a certi segnali, sbagliato! E poi la sua ossessione di tener nascosto di essere gay ma dai, credo che anche un cielo o lo avrebbe capito.Ammetto che nel leggere ho sospettato di un paio di persone anche dello/a stalker effettiva.Ma a dire il vero mi ero convinta che no non poteva essere quella persona, ma come ho imparato in altri libri le apparenze ingannano molto. Mi è piaciuto molto.e soprattutto amo Clancy

  • Charlotte Lays
    2018-11-24 05:30

    Intrigo.Introspezione.Passione.E non è che avessi dei dubbi, sapevo benissimo che leggendo un romanzo di Harp avrei trovato questi tre ingredienti dosati magistralmente, ma, come dire, è sempre bello avere delle conferme.Ho amato Clancy alla follia e più volte avrei scosso Dre per dargli una bella svegliata.Una trama degna di un thriller americano che ti fa tirare le coperte vicino agli occhi per coprirli più velocemente.Attendo Echo con ansia.

  • Anto64
    2018-12-02 10:15

    3 stelline e mezzo

  • M/M e dintorni, l'altro lato del romance
    2018-12-14 06:29

    Qui la mia recensione+intervista all'autrice:http://mmedintorni.blogspot.it/2016/1...

  • Romance and Fantasy for Cosmopolitan Girls
    2018-12-02 07:23

    Romance and Fantasy for Cosmopolitan GirlsLa storia mi è piaciuta, è scorrevole e lo stile dell’autrice è frizzante e coinvolgente. I personaggi sono molto ben caratterizzati e i dialoghi interiori da “seghe mentali” di Dre sono molto divertenti e permettono un maggiore approfondimento della sua personalità, perfettamente delineata. Personalmente, però, ho trovato molto più reale il personaggio di Clancy.Dre ha trentasei anni, è chiuso nel suo armadio, non ha veri amici e tutta la sua vita sociale si riduce ad uscire solo il sabato sera per sveltine nei locali. Potrei capire un atteggiamento simile se avesse avuto genitori bigotti, un’educazione molto religiosa, vivesse in un paese poco tollerante, ma non è niente di tutto questo. Ha paura di essere giudicato per il suo orientamento, è troppo acido e sarcastico con il prossimo, ha un atteggiamento che porta a trovarlo alquanto antipatico. Il suo rapporto al limite dell’ostile con la sua stessa sorella non è giustificato, anzi sembra spesso che lei cerchi di sanare la frattura tra loro, ma che lui la allontani con la scusa del “non mi accetti per il mio essere gay”. Inoltre ha uno stalker alle costole che lo perseguita con telefonate e messaggi minatori e lui scopre, tutto d’un tratto, di volere la sua indipendenza. “Non voleva assolutamente chiamare Clancy per chiedere aiuto. Era un uomo e come tale si sarebbe comportato” concordo che questo sia un atteggiamento da uomo, cioè troppo “macho” per poter capire la gravità della situazione e riconoscere di aver bisogno d’aiuto. Se hai un ragno in bagno e chiami aiuto per ucciderlo perché ti fa paura, posso concordare che tu ti stia comportando da “femminuccia”, ma chiamare la polizia se ricevi un messaggio inquietante dal tuo stalker è più che sensato.Nonostante l’intera vicenda sia narrata dal pov di Dre, riusciamo a conoscere abbastanza bene anche Clancy. La sua età non viene specificata, sta da qualche parte tra i quaranta e i cinquanta, ed è, a mio parere, piuttosto coerente nel suo atteggiamento. È un detective, un uomo duro e puro, che vuole mettere i cattivi in gabbia e proteggere l’uomo di cui, contro ogni logica, si è innamorato. Non è un novellino dei sentimenti, ha perso il compagno che amava, ma è riuscito a ricominciare e rifarsi una vita. È dichiarato sul luogo di lavoro e non ha problemi con la sua sessualità, né con il mettere in tavola le proprie emozioni né a dimostrarle. A mio parere è un personaggio molto positivo e, soprattutto, paziente e comprensivo. Il che gli è sicuramente servito nel gestire un Dre particolarmente sotto pressione.Insomma, due uomini diversi sia per età che background, ma che finiscono per compensarsi a vicenda creando qualcosa insieme. La storia d’amore è ben intrecciata con la difficile situazione di Dre alle prese con il suo stalker e la suspance regge fino all’ultimo.

  • Elena Sole
    2018-11-28 04:14

    Un buon thriller. L'intreccio amoroso MM, che di solito non mi attira, in questo caso è talmente parte integrante della storia che mi è piaciuto anche quello.

  • Sandra
    2018-12-14 12:14

    Bella trama,ottima scrittura,come del resto tutti i libri dell'autrice.personaggi ben sviluppati e in parte originali,ambientazione credibile con tutti i personaggi funzionali e non banali,parte suspence molto buona e ben calibrata,parte hot sensuale e adatta alla storia.

  • Kikkasole
    2018-11-13 05:09

    http://solekikka.altervista.org/antem...

  • Giada
    2018-11-13 07:13

    3.5 stelle!